Pillola letteraria GIAPPONE

Torna indietro

Per il Giappone Loredana Boscarato ti consila il libro “KIKU-SAN, la moglie giapponese” di Pierre Loti.

1885. L’ufficiale della marina francese Pierre Loti sbarca per la prima volta sul suolo giapponese, a Nagasaki, dove si tratterrà per il tempo necessario a riparare i guasti della nave da guerra Trionfante. Nel Paese è d’uso che, per il periodo di permanenza, uno straniero possa contrarre un matrimonio con una giovane del posto. Ed è ciò che Loti farà sposando Kiku-san, la signorina Crisantemo. La vicenda autobiografica è solo il pretesto per dar vita a quello che l’autore chiamerà un “romanzo giapponese”, un’opera costruita in forma di diario, i cui personaggi principali sono Loti stesso, il Giappone e le impressioni prodotte su di lui da questo stupefacente Paese. Un testo per cogliere gli usi, i costumi, le atmosfere, i suoni, i caratteri di un Giappone che in Nagasaki aveva uno dei maggiori punti di contatto con l’Occidente.

CONSIGLIATO PERCHE’: nonostante sia stata scritto a fine ottocento, leggendo quelle pagine si perde il senso del tempo trascorso. Molte riflessioni di Loti sono esageratamente attuali.